Bollettini per la patente B nelle regioni Valle d’Aosta, Trentino A. Adige, Friuli V.G., Sicilia e Sardegna: conti correnti speciali

Per i residenti nelle province delle regioni a statuto ordinario (tutte le regioni italiane eccetto Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna) i bollettini da pagare per la domanda di rilascio della patente B sono i seguenti:

  • due versamenti di €16 sul Conto Corrente Postale 4028, intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero dei Trasporti;
  • un versamento di €26,40 sul Conto Corrente Postale 9001, intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero dei Trasporti.

Per i residenti nelle regioni a statuto speciale, i conti presso cui effettuare i versamento variano regione per regione:

  • VALLE D’AOSTA due versamenti da 16€ sul Conto Corrente Postale 4028 intestato a “Dipartimento dei Trasporti Terrestri”, un versamento da 26,40€ sul Conto Corrente Postale 5462288 intestato a “Regione Autonoma Valle d’Aosta”
  • PROVINCIA DI TRENTO due versamenti da 16€ sul Conto Corrente Postale 4028 intestato a “Dipartimento dei Trasporti Terrestri”, un versamento da 26,40€ sul Conto Corrente Postale 400382 intestato a “Provincia Autonoma di Trento”
  • PROVINCIA DI BOLZANO L’importo può essere pagato in contanti direttamente alla Motorizzazione
  • FRIULI VENEZIA GIULIA due versamenti da 16€ sul Conto Corrente Postale 4028 intestato a “Dipartimento dei Trasporti Terrestri”, un versamento da 26,40€ sul Conto Corrente Postale 85770709 intestato a “Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia”
  • SICILIA i versamenti saranno effettuati direttamente in Motorizzazione o con bollettino MAV sempre fornito dalla Motorizzazione
  • SARDEGNA versamenti uguali a quelli da effettuare nel resto d’Italia

 

©Arrangiamoci riproduzione riservata

7 Risposte a “Bollettini per la patente B nelle regioni Valle d’Aosta, Trentino A. Adige, Friuli V.G., Sicilia e Sardegna: conti correnti speciali”

  1. Voi citate che il certificato anamnestico può essere rilasciato sia dal medico di fiducia che dal medico dell’ASL. Ho chiamato diversi ASL e mi hanno ribadito che questo certificato rilascia solo il medico curante, in quanto il medico di ASL non può conoscere le malattie pregresse del paziente. E’ corretto?

  2. Avete indicato che il certificato anamnestico può essere rilasciato dal medico dell’ASL oltre al medico curante. Ho chiamato diverse volte all’ASL e mi hanno confermato che il certificato anamnestico può essere rilasciato solo dal medico di fiducia che sa le malattie pregresse. E corretto o ci sono i modi per ottenere il certificato dall’ASL?

    1. Ciao, probabilmente hai interpretato male quello che abbiamo scritto. Ti confermiamo che il certificato anamnestico non può essere richiesto all’ASL ma solo al medico di base.

  3. Buongiorno! Mia figlia ha fatto l’esame di teoria da privatista e superato brillantemente. Ieri siamo andati ad iscriverla ad un’auto scuola per la pratica e…sorpresa!!! Per passare il suo codice da privatista a iscritto ad autoscuola si deve sostenere un’iscrizione di 170€ e poi altri 75 per l’esame. La domanda è: perché fare l’esame da privatista, mirando a risparmiare qualche soldino, per poi dover sostenere un’iscrizione da 170€? Funziona proprio così o è una richiesta illecita? Grazie!

    1. Buongiorno,
      l’unico importo dovuto allo stato per l’iscrizione in autoscuola è un’imposta di bollo di circa 10€. L’autoscuola ha comunque facoltà di stabilire le proprie tariffe, quindi è del tutto legittimata a richiedere una tariffa di iscrizione più alta. Faccia presente comunque che, dato che l’importo non è stabilito dallo Stato, questa tariffa può variare (anche di molto) da scuola a scuola e in seguito a “contrattazione”, inoltre l’autoscuola può richiedere una tariffa di iscrizione anche a coloro che si iscrivono direttamente prima della teoria. Per questo motivo in molti casi rimane più economico sostenere la teoria da privatista.

  4. Una volta sostenuto esame di teoria da privatista. Mi scrivo direttamente a una autoscuola e poi autoscuola si occupa di tutto? Ho letto da altre parti che tipo che dopo aver fatto 6 ore di guida obbligatorie, mi rilascia un foglio. E poi per per l’esame di pratica devo io nolleggiare una macchina a due comandi e con un istruttore. Funziona davvero così?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *